Tar Lazio: lo Studio vince il ricorso per Twitch su presunta violazione del Decreto Dignità

Il TAR Lazio ha accolto il ricorso di Twitch annullando la sanzione di 900mila euro a carico della società per la contestazione di presunta violazione del Decreto Dignità, per contenuti di gioco e scommesse trasmessi dagli utenti della nota piattaforma di streaming. Il TAR Lazio ha così dato ragione alla società circa l’infondatezza della contestazione e della sanzione.

Twitch è stata assistita da Orsingher Ortu – Avvocati Associati con un team composto dai partner Edoardo Cazzato e Marco Consonni  e dagli associate Marta Bianchi e Francesco Faglia.

Rassegna stampa:

legalcommunity.it